3. pilastro: sfruttare l'importo massimo sulla previdenza vincolata ai fini di un'ottimizzazione fiscale

Consulenza previdenziale MoneyPark

Approfitti di una consulenza indipendente e personale in una delle nostre filiali o comodamente da casa via consulenza video online.

Richiedere consulenza adesso

Previdenza statale, aziendale e privata: ecco il principio dei 3 pilastri della previdenza svizzera per la vecchiaia. Ma visto che il 1. e 2. pilastro non bastano per mantenere lo stile di vita abituale, ognuno deve pensare da solo ad integrare. Soprattutto colui che risparmia capitale con lo scopo preciso della pensione, approfitta dei vantaggi fiscali nel 3. pilastro. Fino all'importo massimo i versamenti nel pilastro 3a sono detraibili dal reddito imponibile. I vantaggi che risulteranno per Lei dipendono dal Suo rapporto di lavoro, dal Suo reddito e dal Suo patrimonio. Fissi un appuntamento con MoneyPark e approfitti della nostra consulenza indipendente per studiare un'ottimale previdenza per la vecchiaia.

Importo massimo 3. pilastro

Risparmio fiscale con il 3. pilastro fino all'importo massimo del pilastro 3a

Ai fini del risparmio fiscale con il 3. pilastro ci si basa sull' importo massimo del pilastro 3a. Questo nel 2019 per i lavoratori con obbligo AVS e affiliati ad una cassa pensione ammonta a CHF 6826 . Chi è soggetto all'obbligo di contribuzione AVS ma non è affiliato a nessuna cassa pensione può versare al massimo il 20 percento del reddito netto da lavoro nel pilastro 3a. Per questo persone l'importo massimo del 3. pilastro ammonta a CHF 34'128 (situazione: 2019).

Con un attestato di versamento di una fondazione bancaria o assicurazione si può ridurre il debito fiscale fino all'ammontare dell'importo massimo dell'anno precedente. Anche i valori aggiunti godono di vantaggi fiscali dal momento che sono esentasse per il reddito, per il patrimonio e per l'imposta preventiva. Su versamenti di capitale rsp. rendite viene applicata soltanto un'aliquota ridotta. Questa viene fissata dal comune o dal cantone.

Una regola simile non esiste invece nel pilastro 3b. A differenza del pilastro 3a esso non viene incentivato dallo Stato. Nella previdenza libera dunque fino a poche eccezioni – p.e. nelle assicurazioni sulla vita in determinate situazioni – non esistono agevolazioni fiscali: i contributi non possono essere detratti dalle tasse, il capitale è assoggettato all'imposta sui capitali, e il ricavato anche all'imposta sui redditi. Essenzialmente sono sogggetti ad imposte anche i prelievi. In compenso Lei può disporre liberamente del Suo capitale in ogni momento.

Il versamento nel terzo pilastro comincia presto e avviene regolarmente

Il versamento nel terzo pilastro non è disciplinato. Sta a Lei decidere quanto e quando pagare, o meglio viene regolamentato attraverso i relativi accordi con una banca, fondazione bancaria, assicurazione o altro istituto finanziario. Normalmente i contributi concordati vengono versati sul conto previdenziale o all'assicurazione mensilmente per ordine permanente. Spesso è incluso un adeguamento automatico dei contributi, visto che ogni anno a novembre viene fissato un nuovo importo massimo del 3. pilastro. Chi comincia a pagare presto, può aumentare più velocemente il suo patrimonio attraverso l'effetto dell'interesse composto.

Anche nel pilastro 3b può versare i Suoi contributi regolarmente per addebito diretto. Il bonifico mensile ha il vantaggio che Lei può pianificare il Suo budget in anticipo. A seconda della situazione individuale tuttavia può avere dei vantaggi anche un versamento unico all'anno, p.e. quando vengono versati i dividendi del Suo portafoglio azionario o quando riceve un bonus dal Suo datore di lavoro. Anche nella previdenza libera approfitta di un versamento a lungo termine. Visto che il pilastro 3b all'interno del 3. pilastro non è soggetto a nessun importo massimo, Lei può gestire il versamento a piacimento a seconda della Sua situazione finanziaria.

Accumulare patrimonio con MoneyPark oltre l'importo massimo del pilastro 3a

La cosa ideale sarebbe cominciare a versare nel 3. pilastro quando si comincia a lavorare. Appena si ha un proprio salario e si è dunque assoggettati all'obbligo di contribuzione AVS si può cominciare ad effettuare i versamenti nel 3. pilastro fino all'importo massimo del pilastro 3a e a integrare con la previdenza per la vecchiaia del pilastro 3b. Con MoneyPark troverà la giusta soluzione per ogni periodo della vita. Fissi un appuntamento con noi e insieme cercheremo la previdenza ottimale al fine di mantenere il Suo stile di vita anche in vecchiaia, per garantire finanziariamente la Sua famiglia e per risparmiare imposte.

Tassi d'interesse ipotecari attuali

Ipoteca-Libor dal 0.55%
Ipoteca fissa 10 anni dal 0.61%
Ipoteca fissa 5 anni dal 0.54%

I tassi d'interesse visualizzati costituiscono i nostri migliori tassi attuali. Il Suo tasso personale può discostarsi da questi valori in base al valore d'anticipo, alla sostenibilità, al volume ipotecario e al luogo di ubicazione dell'immobile.